Test
Download document

MOGOL

Impressioni di settembre

Quante gocce di rugiada intorne a me
cerco il sole ma non c'è …
Dorme ancora la campagna, forse no,
è sveglia,
mi guarda,
non so.
Già l'odore della terra, odor di grano,
sale adagio verso me,
e la vita nel mio petto batte piano,
respiro la nebbia,
penso a te.
Quanto verde tutto intorno
e ancor più in là,
sembra quasi un mare l'erba,
e leggero il mio pensiero vola e va
ho quasi paura che si perda … .
Un cavallo tende il collo verso il prato,
resta fermo come me,
faccio un passo,
lui mi vede,
è già fuggito … .
Respiro la nebbia, penso a te.
No, cosa sono adesso non lo so,
sono un uomo, un uomo in cerca di se stesso,
No, cosa sono adesso non lo so,
sono solo, solo il suono del mio passo … ;
Ma intanto il sole tra la nebbia filtra già:
il giorno come sempre sarà.

September impressions

So many dew drops surround me

I search for the sun, but it can't be found.
the countryside still slumbers, perhaps not,
It's awake,
it watches me,
I don't know.
Now the odor of earth, the scent of wheat
waft towards me
and the life in my chest slowly beats,
I breathe in the mist,
thinking of you.
Everything around me is so green,
and farther along
the grass looks almost like a sea,
while my thoughts fly lightly away
I'm almost afraid they'll get lost.
A horse stretches its neck towards the pasture
It stands still, like me,
I take a step,
he sees me,
and has already run away
I breathe in the mist, thinking of you.
No, what I am now, I do not know.
I am a man, a man in search of himself.
No, what I am now, I do not know.
I am only the sound of my footsteps,
but for now the sun shines through the mist:
the day, as always, will be.